Skip Navigation LinksAmbiente e Territorio > Notizie > Italia vuole Expo No-Ogm

Notizie

Italia vuole Expo No-Ogm 

26/09/2014 

Secondo i dati emersi da una ricerca Ipr marketing, l’85% degli italiani pensa che all’Expo debba essere promossa un’agricoltura tradizionale, di qualità, priva di ogm, in linea con la scelta fatta dall’Italia di non coltivare alimenti geneticamente modificati ma valorizzare, invece, la tipicità e il made in Italy.

Dati che sembrano ripetersi su larga scala, visto che in Europa sono soltanto cinque (su ventotto) i paesi che continuano a coltivare ogm (Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Romania), con appena 148mila ettari di mais transgenico MON810 nel 2013, quasi tutti in Spagna (136.962 ettari).

Nonostante questo, è di qualche giorno fa la notizia che l’agricoltore friulano Giorgio Fidenato, già processato per le coltivazioni di mais GM in territorio italiano e in attesa della sentenza definitiva, abbia riseminato sul campo di Colloredo, mais transgenico MON 810.


Archivio notizie

Licenza Creative Commons
I documenti INTERNI e le pagine di cui si compone questo sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 Italy. Ogni utilizzo del contenuto al di fuori dei termini di licenza è esplicitamente proibito e perseguibile a norma di legge.