Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Agrofarmaci

Cosa prevede la riforma sulla legislazione dei fitofarmaci approvata a Bruxelles?

Lo scorso 24 settembre sono stati adottati  dall’Unione Europea  tre dei quattro provvedimenti  del c.d. “pacchetto agrofarmaci” ossia della riforma legislativa avviata in sede comunitaria per garantire un uso più razionale e sostenibile in agricoltura di tali prodotti.

I provvedimenti adottati sono:
• il REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e che abroga le direttive del Consiglio 79/117/CEE e 91/414/CEE
• la DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi
• la DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che modifica la direttiva 2006/42/CE relativa alle macchine per l'applicazione di pesticidi.
La riforma della legislazione sugli agrofarmaci  introduce delle importanti novità per l’agricoltura che è chiamata ad affrontare un’ulteriore sfida al fine di ridurre l’impatto ambientale e migliorare la sicurezza e la qualità degli alimenti oltre che la salute dei lavoratori agricoli.
Una delle novità più rilevanti è che dal 2014 la lotta integrata costituirà per l’agricoltura convenzionale, l’unico sistema ammesso per combattere i parassiti delle piante.
Inoltre, l’introduzione di nuovi criteri di selezione delle sostanze attive immesse in commercio comporterà una riduzione degli agrofarmaci disponibili per cui le imprese agricole necessiteranno di adeguati servizi in materia di assistenza tecnica al fine di poter aggiornare le proprie competenze in campo agronomico e non compromettere gli obiettivi di produzione.

Torna alle F.A.Q.

Licenza Creative Commons
I documenti INTERNI e le pagine di cui si compone questo sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 Italy. Ogni utilizzo del contenuto al di fuori dei termini di licenza è esplicitamente proibito e perseguibile a norma di legge.