Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ambiente e Territorio > Tematiche > Urbanistica, Territorio e Paesaggio

Urbanistica, Territorio e Paesaggio

Il consumo di suolo si vince con la cultura del bello

16/07/2015

È stato presentato a Palazzo Madama il disegno di legge recante «Misure di agevolazione fiscale per interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari di proprietà privata» (DDL S. 1896), con l’obiettivo di promuovere la cultura del verde e del bello nei nostri quartieri. La proposta dei Senatori Gianluca Susta e Aldo Di Biagio prevede, infatti, incentivi a favore di singoli cittadini che intendano migliorare gli spazi che circondano la propria abitazione, spesso inutilizzati o inutilizzabili, attraverso la trasformazione di lastrici solari in giardini pensili o di aree destinate a parcheggio in orti urbani o spazi verdi.

La creatività è d’obbligo, a patto che si manifesti attraverso un impegno concreto a voler contribuire, con la propria azione, al miglioramento della qualità della vita in contesti caratterizzati da cementificazioni casuali, sparpagliate e spesso frutto di pianificazioni disorganiche.  

Piantare fiori o seminare alberi da frutto sono piccoli gesti che possono rivoluzionare non soltanto un cortile, un tetto o un terrazzo, ma l’intera economia di un territorio, attivando dinamiche positive nei rapporti tra imprese e cittadini, incoraggiate le prime, ad offrire beni e servizi di qualità, sostenuti i secondi, attraverso gli incentivi, a domandare le soluzioni migliori e più adatte a valorizzare progetti architettonici ed urbanistici, non soltanto esteticamente gradevoli, ma anche sostenibili sul piano ambientale. 

Si tratta di un’iniziativa che merita di essere non solo segnalata ma anche sostenuta, per avere richiamato l’attenzione sulla necessità di arrestare il consumo di suolo e di riqualificare città e periferie attraverso un rilancio dell’economia verde e la salvaguardia dell’ambiente.

L’agricoltura multifunzionale può dare un contributo decisivo alla salvaguardia del territorio, costruendo ponti di prossimità tra città e campagne, educando alla riscoperta della bellezza dei paesaggi, di piante e fiori tipici dei nostri territori, di frutti e ortaggi freschi e di stagione.

L’agricoltura interpreta la richiesta dei cittadini ad una migliore qualità della vita ampliando, nella sua dimensione multifunzionale, l’offerta di beni e servizi utili alle comunità, non solo attraverso la produzione di cibo, ma anche attraverso la manutenzione del territorio, la tutela della biodiversità e la creazione di nuove fonti di reddito, con particolare attenzione ai giovani, sempre tentati nei momenti di crisi ad abbandonare territori senza vitalità.

Il disegno di legge, dunque, incentiva tutte le attività che possono migliorare l’ambiente attraverso specifiche modalità di gestione tecnico-economica di campi, giardini, boschi e spazi verdi attrezzati in aree urbane, favorendo la produzione di nuova ricchezza che si alimenta di bellezza e vivacità, tra natura e cultura, tradizione e innovazione, condivisione e passione.

Torna alle Notizie

Licenza Creative Commons
I documenti INTERNI e le pagine di cui si compone questo sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 Italy. Ogni utilizzo del contenuto al di fuori dei termini di licenza è esplicitamente proibito e perseguibile a norma di legge.